Sto usando GIMP per produrre file icona (.ico).  E’ facile ed efficiace: carica un PSD di Photoshop a livelli, dove su ogni livello c’è una dimensione di icona, e salva in formato ICO producendo icone a più dimensioni (48×48, 32×32, 16×16 etc.) e a più profondità di colore (4/8/32 bit).
La cosa ancor più incredibile è che per fare un’operazione così banale sia stato necessario utilizzare un software free (GNU) mentre il noto e  costosissimo Adobe Photoshop CS3 sembra non ne sia in  grado (se cerchi ICO nell’help trovi… “La ricerca di ico effettuata in Photoshop CS3 ha restituito 0 risultati”).

Che dire? Viva l’Open Source…


Di luca de gregorio

Luca De Gregorio, classe 1966, è un informatico cresciuto (ma senza esagerare) in quel di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. E' il fondatore di diverse BBS (Castello dei McGregor, Blu Hotel, Inferno, Galactica, Pandemonium), autore di software (DL Viewer), musicista compositore (non prof.)... attualmente impiegato in Rizzoli Education S.p.A del gruppo Mondadori, dove si occupa di eventi e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.