Adobe reader (PDF), un inutile colabrodo

Ragazzi ma che pizza! E’ possibile che per vedere o stampare un documento impaginato (adatto alla carta e non al video!) un povero utente medio debba installare un pachiderma gigantesco e pesantissimo come Adobe Reader? Lento… lentissimo in apertura, divoratore di risorse… e costantemente e pericolosamente bucato!

Bollettino del 8 settembre 2010 di Adobe, anzi… “Security Advisory for Adobe Reader and Acrobat”, Vulnerability identifier: APSA10-02.

Ne esce che anche questa volta una vulnerabilità di programma puo’ mandare in crash il sistema e consentire al solito malintenzionato di prendere il controllo della vostra macchina. E anche questa volta i tempi di risoluzione del problema da parte di Adobe sono tutt’altro che rapidi.

Il tutto succede perché Adobe sta introducendo aspetti sempre più inutilmente innovativi nel proprio formato: video, interazioni flash, audio dentro alla pagina PDF. Ma perché? C’erano già una miriade di strumenti che consentivano di fare la stessa cosa (una banale pagina html) in maniera molto più agevole e versatile… perché devo inserire un video in un documento che è nato per andare sulla carta?

Consiglio? Ci sono molte alternative free ad Adobe Reader.  Usate ad esempio FoxitReader! Potete scaricarlo dal sito del produttore http://www.foxitsoftware.com.  Leggerissimo, disponibile anche in versione portable (ossia che non richiede nemmeno di essere installato)!

Se invece volete creare un PDF… allora potete usare semplicemente OpenOffice, il famoso pacchetto Office compatibile con quello Microsoft, ma completamente free.

Leave a Reply